El galet chirichichì

Ricostruzione di Luigi Pigarelli

Canto Popolare 
Provenienza: Trentino



Testo

E la mia mamma la va al mercà
e tuti i dì l'an compra uno.
E l'ha comprato un bel galeto
che sarà la mia fortuna.
El bel galet chirichichi l'è sempre lì,
ma 'l bel galet chirichichi l'è sempre lì.

E la mia mamma la va al mercà
e tuti i dì l'an compra uno.
E l'ha comprato un bel gatelo
che sarà la mia fortuna.
El bel gatel fa miao, fa miao
ma 'l bel galet chirichichi l'è sempre lì.

E la mia mamma la va al mercà
e tuti i dì l'an compra uno.
E l'ha comprato un bel cagneto
che sarà la mia fortuna.
El bel cagnot fa biff e boff
ma 'l bel galet chirichichi l'è sempre lì.

E la mia mamma la va al mercà
e tuti i dì l'an compra una.
E l'ha comprato 'na galinota
che sarà la mia fortuna.
Fa la galina coccode'
ma 'l bel galet chirichichi no l'è lì: no l'è pu lì!

Descrizione

La cinquecentesca filastrocca per bimbi, della mamma al mercato, è qui trasferita nel dialetto trentino. Esistono diverse versioni di altre regioni con caratteristiche simili. La mamma va al mercato tutti i giorni e porta al suo bimbo o un gattino, o un cagnolino, o una gallina. Ma il preferito è sempre il galletto che però il giorno di Natale lancierà l'ultimo disperato grido prima di finire in pentola.